Cavaliere Partico
  • L’uomo Stocastico

    L’uomo Stocastico (The Stochastic Man | 1975) di Robert Silverberg Anteprima testo 1 Siamo venuti al mondo accidentalmente in…

    L’uomo Stocastico
  • La Città Labirinto

    La Città Labirinto (The Man in the Maze | 1969) di Robert Silverberg Anteprima testo Da nove anni Muller…

    La Città Labirinto
  • Gilgamesh

    Gilgamesh (Gilgamesh the King | 1984 | aka Gilgamesh) di Robert Silverberg ROBERT SILVERBERG E LA HYSTORICAL FANTASY Silverberg…

    Gilgamesh

Regni orientali fra Roma e Ctesifonte: Armenia III Secolo

Nell’ambito degli studi sul Vicino Oriente in età romana l’Armenia ha ricoperto un ruolo assolutamente peculiare: ciò è dovuto a diversi fattori. In primo luogo, dato che per molti secoli ha costituito la principale causa di attrito fra l’impero romano e quello persiano, l’Armenia risulta essere spesso oggetto di un certo interesse da parte della storiografica occidentale. Secondariamente ricordiamo che quello armeno è uno dei pochi ambienti culturali orientali ad aver sviluppato una propria storiografia, espressa nella lingua e nell’alfabeto locale (l’unico altro esempio, anche se meno significativo, è quello siriaco), a partire dal IV secolo dell’era cristiana.

La sua rilevanza geo-politica e la sua peculiarità culturale hanno dunque accresciuto l’interesse degli studiosi moderni per la storia dell’Armenia, in particolare quella compresa fra la tarda antichità e il periodo bizantino propriamente detto. Tuttavia il fatto che diverse discipline, anche molto diverse fra loro, risultino interessate al caso dell’Armenia tardoantica talvolta ha comportato la realizzazione di analisi anche molto diverse fra loro. Alludo in particolare agli studi orientalistici e a quelli antichistici che, a causa delle rispettive competenze, spesso hanno proposto ricostruzioni molto diverse fra loro per quanto riguarda la storia dell’Armenia fra antico ed età tarda.

segue… http://amsacta.unibo.it/3753/

N.B:

Terre di Confine svolge servizio di segnalazione dei testi di interesse e di libera consultazione, presenti in formato pdf negli archivi dell’Università di Bologna, indirizzando gli utenti direttamente alla documentazione originale. Per ogni utilizzo diverso dalla semplice lettura, si raccomanda di prendere prima visione dei termini di copyright e delle regole per l’uso, indicate nel pdf e/o nell’archivio stessi.